Giuseppe Prete

11215794_948014281907390_6634053939693600511_n
Giuseppe Prete ha iniziato lo studio della chitarra classica con Oronzo Persano. Ottenuta la maturità classica con lode, si diploma presso il Conservatorio di musica “Tito Schipa” di Lecce – sezione staccata di Ceglie Messapica – sotto la guida di Pablo Montagne con voto 10 e lode.  Attualmente frequenta il Biennio Accademico di Secondo Livello presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma sotto la guida di Massimo Felici.

Ha preso parte a diversi concorsi nazionali ed internazionali conseguendo ottimi risultati. Nel 2009 consegue il 1° premio al VII Concorso Internazionale “Valeria Martina” a Massafra (TA). Nel 2010 e 2014 consegue il 1° premio al II ed al VI Concorso Musicale Internazionale “Città di Francavilla Fontana – Premio Terra degli Imperiali” esibendosi sia come solista (2010) che in duo da camera con Oboe (2014).

Nel dicembre 2013 prende parte alla fase finale del Concorso indetto dalla “Società Umanitaria” di Milano, dopo aver superato la fase eliminatoria a Lecce.

Nel 2015 vince il 1° premio al II Concorso Musicale Internazionale “Città di Crispiano”, il 1° premio al V Concorso Musicale Internazionale “Le Noveau Jongleur” di Ruffano (LE) ed il 1° premio al XIV Concorso Nazionale Di Chitarra “Chitaras” presso Statte (TA) ricevendo commenti molto positivi da diversi maestri.

Nel settembre 2009 partecipa in qualità di allievo uditore allo Stage tenuto dal M° Persano “1959 – 2009 per i 50 anni dalla scomparsa di Heitor Villa-Lobos”. Ha partecipato a masterclasses tenute da Lorenzo Micheli, Massimo Felici e Leopoldo Saracino.

Nel 2016 prende parte come membro dell’Ensemble di Musica Contemporanea del Conservatorio “A. Boito” di Parma alla prima esecuzione assoluta di “American Songs” di Luca Mosca per il Bologna Festival e a Venezia per conto della Fondazione “Emilio Vedova” sotto la direzione di Pierpaolo Maurizzi con Cristina Zavalloni.

Ha già diverse esperienze concertistiche molto apprezzate sia da solista che in duo con il flautista Tommaso Binini (3° premio al XVI concorso internazionale “Niccolò Paganini” di Parma).

Giuseppe suona una chitarra Vincenzo de Bonis del 1981.

13528152_1080844641995694_7012259600532305218_o